YOUR CART

Nessun prodotto nel carrello.

Seleziona una pagina

Nascondersi dietro alle nostre paure, e spaventarsi davanti al cambiamento. Il cielo come specchio dell’inconscio, l’immenso come
culla delle ferite. Socchiudere gli occhi. La mente riporta a momenti di pura armonia, dove l’essenziale era libertà.
La malinconia affligge le ambizioni e costruisce ostacoli.
Tornare al necessario e abbandonare ilsuperfluo, nella ricerca di ciò che si era pertrovare nuova forza. Le note di una musica lontana e la reminescenza delle lotte che sisono affrontate.
Innocenza come metaformosi, innocenza come alterazione, innocenza come viaggio nel pregresso.
Siete pronti a lasciare tutto?